Shakespeare 1.jpg

With Shakespeare, death steps on stage, turning from tale into physical action. The scene is filled with letal weapons. And plots develop around graves. As an invisible character, death moves from one script to another, starring in a leading role.

A night itinerary created for Certosa Monumentale of Bologna, in the 400 anniversary since Shakespeare's death. A translation of the English verse, meant for the scene. A site specific direction that brings back elements of the Elizabethan theatre, such as straight connection with the audience, outdoor stage, simple setting, en travestì roles. 

SHAKESPEARE IN DEATH

Con Shakespeare la morte entra in scena. Non più racconto ma azione. Il palco si riempie di armi letali, mentre le trame si snodano fra le tombe. Quasi fosse un personaggio invisibile che passa da un testo all'altro, la morte diventa protagonista assoluta.

Un percorso notturno creato per la Certosa Monumentale di Bologna nei 400 anni della morte di Shakespeare. Uno studio sulla traduzione del verso inglese che punta alla forza della parola scenica. Una regia site specific che recupera elementi del teatro elisabettiano quali il rapporto diretto con il pubblico, scene all'aperto, allestimento essenziale, ruoli en travesti. 

theatre | performance | site specific

ph. Luca Fortini | Angelo Scaramagli

crediti credits

Bologna Estate | Istituzione Bologna Musei | Università di Bologna | ASCE | Italian Art Promotion | Rimachèride

© 2018 by alessandrotampieri